Valle Soana: atterraggio in ore notturne dell’elisoccorso?

Pubblico con piacere l’ordinanza del comune di Alpette relativa al “taglio piante a ridosso del campo sportivo, ai fini dell’atterraggio in ore notturne dell’elisoccorso”.
Per nostra fortuna l’elisoccorso della Regione Piemonte risulta fra i virtuosi e fortunati  in grado di offrire il servizio di atterraggio notturno in diversi siti attrezzati per tale scopo.
Alcuni comuni a noi vicini si sono ormai organizzati per sopperire alla distanza che ci separa da importanti centri specialistici che risiedono solo  nel capoluogo di Torino.
In alcuni comuni sono ormai diventati operativi, come a Cuorgnè, Castellamonte, Rivarolo; altri, come Alpette si stanno attrezzando per colmare questo divario che ci separa dalla città in caso di … necessità.
Penso che anche la valle Soana, a fronte della viabilità e della distanza da importanti centri ospedalieri, potrebbe trarre beneficio da questo innovativo servizio dell’elisoccorso nelle ore notturne.
Volendo poi sviluppare l’argomento penso che almeno il comune di Ronco potrebbe essere agevolato nella creazione di un punto di atterraggio nell’area attrezzata di Convento.
Per realizzare tale sito di atterraggio serve un’area di dimensioni modeste, provvista di energia elettrica e fari da poter illuminare preventivamente il campo di atterraggio in attesa dell’elisoccorso. Ovviamente il sito deve essere sgombro da alberi nelle vicinanze, come si può leggere anche nell’ordinanza del comune di Alpette. Alpette_ORDINANZA N. 14.2018
Ottenute le necessarie autorizzazioni e compiute le dovute verifiche, il pilota traccerà la rotta che attraverso la strumentazione di bordo verrà poi seguita in caso di intervento notturno. La rotta di partenza e arrivo potrà essere modificata momentaneamente dal pilota in caso di temporanea inagibilità di un sito (p.e. mancanza di energia elettrica) atterrando in emergenza in altro sito disponibile nei paesi limitrofi.  In altri termini, dovendo atterrare a Cuorgnè ed il campo di Cuorgnè fosse improvvisamente inagibile,  l’elisoccorso potrà essere dirottato dal pilota, per esempio a Castellamonte. In realtà i moderni elicotteri del nostro servizio sono addirittura dotati di fari tali da poter atterrare occasionalmente senza illuminazione.
Ma quest’ultima, non  è una norma ma solo una deroga in caso di estrema emergenza. Quindi, perché non essere un pò “pionieri” e realizzare anche in valle Soana un sito di atterraggio in ore notturne ?
vedi anche

http://www.regioni.it/dalleregioni/2018/09/22/piemonte-volo-notturno-elisoccorso-del-118-dalla-regione-579022/

elisoccorsonotturno